Alta qualità Patek Philippe Grandmaster Chime 175th Anniversary Swiss Made Replica

A Roma, il punto di riferimento è il Laboratorio di Orologeria Salamena: in posizione centrale, dal 1970 offre con la massima professionalità interventi di assistenza per apparecchi Patek Philippe. Il laboratorio si avvale di attrezzature specifiche e di ultima generazione, e impiega esclusivamente ricambi originali nuovi di fabbrica. Per l’assistenza al tuo Patek Philippe, sia esso un moderno Aquanaut, un funzionale Complicazioni o un antico e prezioso Calatrava, rivolgiti quindi con fiducia a Salamena: i prezzi competitivi e gli ottimi risultati non ti faranno pentire della scelta.A seguito della richiesta di assistenza per un Patek Philippe, il laboratorio romano effettua una prima analisi e verifica delle componenti interne, smontando l’orologio secondo una precisa procedura. I pezzi verranno accuratamente sgrassati e puliti, in concomitanza con una scrupolosa ispezione di ogni parte ed eventuale sostituzione. L’apparecchio viene rimontato e sottoposto a un’ultima verifica con cronocomparazione.Alla fine degli anni Trenta, periodo in cui gli orologi da polso entravano nella maturità (un terzo dei modelli venduti era ancora da tasca) e anche dello sviluppo dei viaggi e delle comunicazioni internazionali, la Patek Philippe presentò un orologio innovativo, perché mostrava in modo immediato il fuso orario delle altre località del mondo . Si chiamava HU, cioè Heure Universelle e ancora oggi il modello è nella collezione della prestigiosa Maison ginevrina. Non è più, però, a carica manuale, perché oggi ha un calibro sempre di manifattura, ma automatico, con rotore in oro e sigillo di garanzia (qualità costruttiva e precisione) fornito dalla Casa stessa.

Nel piccolo ma incantevole salotto chiamato Alta Orologeria in questi giorni non si fa che parlare dei “primi” 175 anni di Patek Philippe. L’asta Christie’s che il prossimo 11 novembre vedrà 100 esemplari da collezione tra cui anche il Supercomplication di Henry Graves, il Patek più costoso del mondo. Ma per questo giubileo si segnalano una serie di edizioni limitate, e alcuni speciali segnatempo in pieno clima 175th Anniversary. In cima a tutte queste novità da paura c’è il Grandmaster Chime, orologio complicato con la missione di emettere suoni celestiali.

Save Save

Dopo lo Sky Moon Tourbillon si tratta dell’orologio da polso più complicato che la Maison fondata nel 1839 (ribattezzata nel 1851 “Patek, Philippe & Cie”) abbia mai creato.

APPROFONDIMENTO: Patek Philippe Sky Moon Tourbillon: I due volti della perfezione

Lasciamo ora la parola al video istituzionale

Come tutti gli orologi di questo livello, se ancora così si possono chiamare, il Patek Philippe Grandmaster Chime è in realtà una sorta di sistema solare meccanico nel quale i 1.366 elementi che compongono il Calibro GS AL 36-750 QIS FUS IRM (totale 1.580 componenti) sono contenuti in una cassa di 47,4 mm di diametro per 16.1 mm di spessore con le indicazioni fornite da 20 complicazioni spalmate su due quadranti.

Patek Philippe Ref 5175 – le 20 complicazioni

Nonostante il numero esagerato di funzioni meccaniche com’è facile intuire dal suo nome il Grandmaster Chime è stato progettato e costruito per fornire attraverso la melodia a Grande Suoneria un suono che – come avrete sentito nel video – sfiora la perfezione. Ecco l’elenco che comprende tutte le complicazioni a bordo:

  1. Grande suoneria
  2. Piccola suoneria
  3. Ripetizione minuti
  4. Indicatore del tipo di suoneria (Silenzio/Grande suoneria/Piccola suoneria)
  5. Sveglia che suona l’ora (ripetizione minuti)
  6. Ripetizione della data
  7. Riserva di carica del movimento
  8. Riserva di carica della suoneria
  9. Indicatore d’isolamento delle suonerie
  10. Secondo fuso orario
  11. Giorno/notte del secondo fuso orario
  12. Calendario perpetuo
  13. Giorno
  14. Mese
  15. Data (sui due quadranti)
  16. Ciclo degli anni bisestili
  17. Anno in quattro cifre (millesimo)
  18. Indicazione 24 ore e minuti
  19. Fasi lunari
  20. Indicatore di posizione della corona (RAH)

La cassa

Viene spontaneo pensare: “tante funzioni = tanto spazio” eppure concepire una cassa adatta a questa referenza è stata già una grande impresa. La manifattura voleva ottenere due quadranti ugualmente indossabili. La soluzione è arrivata grazie a un complicato sistema di rotazione che consente di far ruotare la cassa di 180° facendo perno a ore 12 e ore 6.

Save

Non c’è un angolo che non sottolinei attraverso il mestiere artigianale dell’incisione quanto Il Grandmaster sia un pezzo da giubileo. L’oro rosa è rifinito con decori a rilievo raffiguranti tratti che richiamano foglie d’alloro. Un vestito pensato apposta per quello che doveva essere, senza ombra di dubbio, il Top Watch 175th Anniversary.

LEGGI ANCHE: L’orologio più complicato del mondo è stato venduto per 3.391.177 milioni di EUR

Un movimento ultra complicato con dispositivi di sicurezza

Se l’avessi letto qualche anno fa non ci avrei creduto. Il Calibro della referenza 5175 è come si è visto assai complicato ma, in piena era digitale, oggi non basta più simulare con l’aiuto della tecnologia cascate d’ingranaggi che assemblati tra l’oro restituiscono meccanicamente l’impossibile se tutto è a rischio dell’incauto utilizzatore che – per quanto in questo caso certamente multimilionario – non è esente dal poter causare gratuitamente danni irreparabili.

Save

Di qui un’azione progettuale preventiva che ha spinto gli orologiai di Ginevra a dotare questo Calibro di sistemi che in determinate modalità escludono alcuni meccanismi per scongiurare danni accidentali. A complementare l’azione friendly ci sono incise scritte e tacche ovunque.

Grande e piccola suoneria

Di default la grande suoneria batte automaticamente le ore e i quarti ogni quarto d’ora, la piccola suoneria solo i quarti.

Per garantire alle funzioni sonore del Grandmaster Chime un’autonomia di almeno 30 ore, sufficienti a godersi il pezzo forte di questo segnatempo, è presente un doppio bariletto. Le melodie sono composte da tante note fatto che necessita quindi un uso intensivo dei martelletti.

Ripetizione minuti e sveglia

Il doppio bariletto grande e piccola suoneria fornisce anche l’energia necessaria per la ripetizione minuti che a richiesta suona le ore, i quarti ed i minuti.

Come fa notare la Maison la sveglia che suona l’ora con le stesse sequenze melodiche della ripetizione minuti non è la punta di diamante di questo Grandmaster Chime, ma sono convinto che deve essere comunque diverso aprire gli occhi la mattina ascoltando note così melodiche come quella di una Grande Sonnerie.

Ripetizione della data

Questa è invece una prima mondiale coperta da brevetto. Un pulsante permette di attivare a richiesta la ripetizione sonora della data.

In questo caso l’orologio batte un doppio rintocco acuto per ogni decina di giorni, seguito da un rintocco acuto per ogni giorno trascorso dall’ultima decina. Il 25 del mese suonerà quindi la sequenza din-don din-don seguita da din-din-din-din-din. A orologio regolato e in funzione la data restituita è virtualmente sempre esatta, essendo il suo computo legato al calendario perpetuo.

Calendario perpetuo a scatto istantaneo

Il quadrante del calendario perpetuo è declinato nelle tipiche finestrelle Patek Philippe. Ad esso è praticamente dedicato uno dei due quadranti. Si distingue per i suoi quattro quadrantini ausiliari con indicazioni a lancette, disposti a cerchio attorno all’indicazione dell’anno a quattro cifre con riquadro in oro.

A ore 3 il mese, a ore 6 la data e il ciclo degli anni bisestili, a ore 9 il giorno e a ore 12 l’ora su 24 ore con lancette di ore/minuti. Tutte le indicazioni del calendario perpetuo sono a scatto istantaneo e saltano tutte sincronizzate dopo la mezzanotte. Due pulsanti consentono di avanzare o ritardare l’indicazione dell’anno a quattro cifre, l’unica a non e aggiornasi istantaneamente.

CONSIGLIATO: Patek Philippe: a lezione di calendario perpetuo

Ora locale e secondo fuso orario

Il quadrante che appare quando la corona di carica è a destra indica oltre all’ora di casa e quella di un secondo fuso orario con funzione di riconoscimento giorno/notte. Sullo stesso piano troviamo anche:

  • gli indicatori della riserva di carica del movimento e della suoneria
  • l’indicatore della posizione della corona di carica (R carica, A sveglia, H messa all’ora)
  • l’indicatore del tipo di suoneria (G grande suoneria, P piccola suoneria, S silenzio)

Una finestrella a forma di campana serve a segnare l’indicazione ON/OFF della sveglia e una piccola finestrella rotonda marca l’esclusione della suoneria ON/OFF.

medagliaSave medagliaSave

Il Patek Philippe Grandmaster Chime è accompagnato da una scatola realizzata in legno d’ebano di Macassar e altre 17 tipi con intarsi e inserti in oro. All’interno, una medaglia commemorativa in oro celebra il 175th Anniversary con i volti di tutti i presidenti della manifattura dal 1932 anno in cui la famiglia Stern ne diventò proprietaria.

Ne saranno realizzati solo 7 pezzi, di cui 6 venduti e l’ultimo andrà a finire nel Museo. Il prezzo? Supera i 2 milioni di Euro.

Altre info su http://www.patek.com

Save Save Save

contaminuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *